Il carattere dei nostri Bassotti

Per noi il Bassotto è il cane più simpatico che ci sia: festoso, attivo, giocherellone. Delizioso con tutti i componenti della famiglia a cui si affeziona in maniera indissolubile. E’ un cane fedele e sempre pronto a partecipare alle attività di famiglia, verrebbe con noi ovunque, doti queste che lo rendono un compagno insostituibile. Molto acuto, risolve le situazioni in maniera intuitiva e decisa. E’ un cane sveglio, attivo e instancabile. Gli può piacere anche fare degli sport cinofili e di obbedienza, certo a livelli agonistici è un po’ svantaggiato dalle misure, ma non è stravagante pensare di divertirsi a fare agility od obedience.

E’ un cane da caccia: tenace, perseverante e rustico. Altra caratteristica peculiare è il coraggio. Il bassotto infatti è stato selezionato per attaccare i cinghiali, inseguire per ore una lepre, nei meandri più sperduti del bosco, nella nebbia e con la pioggia. Ha bisogno di sfogare questo carattere forte, adora passeggiate nei boschi, inseguendo le tracce di qualche cinghiale o capriolo, ma accetta la vita in appartamento e le passeggiate nei parchetti cittadini. Non teme la pioggia o il fango e adora dormire sul vostro divano, con la testa appoggiata a voi. E’ un cane molto duttile, che si adegua alla vita del suo compagno. Se abituato fin da piccolo, sa essere indipendente e non eccessivamente esigente di attenzione, in grado di stare da solo, nell’attesa che torniate a casa.
La taglia non ci deve ingannare, siamo davanti ad un vero e proprio cane: con un carattere forte e deciso e che saprà darci amore incondizionato in cambio di rispetto della sua indole. Un cane tendenzialmente  socievole, con particolari caratteristiche caratteriali da tenere presente.

La genetica non fa il cane, non al 100%. per godere della compagnia di un cane come il bassotto ci vuole all’inizio un piccolo sforzo. Questo simpatico nano baffuto ha infatti la convinzione di essere altissimo e super muscoloso. Ecco, dobbiamo spiegargli che non è così. Come facciamo? Una corretta socilizzazione, soprattutto nei primi mesi in cui sarà in casa con voi, è fondamentale. Socilizzare un cucciolo, in parole povere, vuol dire fargli conoscere altri cani, di diverse età, taglie e sessi in modo da riuscire a comunicare in maniera pacifica ed efficace con i suoi cospecifici. La raccomandazione è comunque quella di scegliere con accuratezza i soggetti con cui andrà ad interagire. Non dovranno essere aggressivi o troppo irruenti, questo sarebbe controproducente. Mettere in pratica questa semplice precauzione vi permetterà anche di conoscere meglio il vostro amico, di ampliare le vostre conoscenze tramite confronti con altri proprietari e soprattutto vi garantirà la tranquillità di poter portare il vostro amico ovunque, senza preoccuparsi degli incontri con altri cani.