Lavoro Pastore Maremmano Abruzzese

La funzione originaria del Pastore Maremmano Abruzzese è tradizionalmente quella di difensore del gregge dai predatori, in Italia, essenzialmente dal lupo e orsi. Da millenni, fino ad oggi alla Fattoria Boscodirovo, i cani da protezione vivono costantemente con le pecore, condividono la stalla e gli abbeveratoi e alla nascita degli agnelli, si cibano delle placente, questo fa nascere un legame indissolubile con gli ovini. Non vi è da parte nostra nessun tipo di addestramento specifico, è una caratteristica innata nei cuccioli e trasmessa geneticamente.
Il cane va integrato e socializzato con il gregge fin da cucciolo affinché instauri un solido legame sociale con gli animali che dovrà difendere.

Rimane comunque cruciale predisporre la situazione affinché il cucciolo si inserisca bene nel gregge. Ideale è avere già degli adulti che vivono con le pecore, sia perché i cuccioli tendono, per natura ad apprendere per imitazione, sia perché le pecore, già abituate ai cani, accettino di buon grado il nuovo arrivo. C’è quindi sia una parte di selezione genetica, sia un processo di condizionamento. Come allevamento cerchiamo di mantenere il più possibile questa caratteristica che tanto ci affascina, per questo motivo abbiamo inserito in riproduzione cani provenienti direttamente da ambienti rurali delle montagne Abruzzesi, patria della razza e ci siamo attrezzati con un piccolo gregge di pecore.

PECORA GARFAGNINA BIANCA

Dei dipinti di Giotto ci attestano che questa razza Italiana esisteva già nel medioevo. Da un censimento del dopoguerra si evince che di questa razza erano censiti ben 50.000 capi distribuiti nelle province di Lucca, Massa, Modena e Pistoia. Nel 2014 erano appena 594 i capi ancora esistenti, quasi tutti in Garfagnana, nella montagna lucchese e difatti è stata inserita nelle razze a patrimonio genetico in via di estinzione. La ragione principale è che le caratteristiche produttive di questo animale sono di triplice attitudine: latte, carne e lana; razze di questo tipo, in un tipo di allevamento sempre più specializzato, hanno trovato poco spazio. Produce una discreta quantità di latte, ma più grasso e profumato rispetto a razze più “produttive” questo, a nostro avviso aumenta la qualità del pecorino a latte crudo. La carne di agnello è considerata di estrema qualità e viene commercializzata con il marchio “garfagnina bianca” che ne garantisce la provenienza e la qualità alimentare. Anche la lana può essere preparata per la filatura, noi ci facciamo la pacciamatura dell’orto. E’ una pecora caratterizzata da un vello bianco e da corna a balestra, essendo pecora da montagna è molto rustica e non bisogno di particolari cure.